La leggenda del Lago Trasimeno

giovedì 3 marzo 2011
di  Emilia MACCIONI
popolarità : 9%

Cliquez ici pour lire la traduction en anglais de cet article.

Tanto tempo fa regnava sul lago la bella ninfa Egille. Viveva nell’isola Polvese, in un magnifico palazzo.

Trasimeno, il giovane figlio di Tirreno, un giorno si avventurò in una partita di caccia. Mentre usciva dal bosco sulle sponde del lago, il suo sguardo fu attratto dall’isola “Che splendido edificio, solo un re può abitarvi.”

All’improvviso udì una dolce melodia proveniente dall’isola e vide un gruppo di fanciulle sotto una loggia aperta del palazzo. Una di esse pettinava i suoi capelli aiutata da altre.

Allora entrò in acqua e nuotò verso l’isola. Vide quindi che la donna era veramente bellissima. Era proprio lei che cantava. Aveva dei lunghi capelli biondi…forse era lei la principessa.

Iniziarono a parlare. Lei gli chiese: “Sei veramente un povero pescatore a cui si è capovolta la barca?”

Alla fine Trasimeno confessò la verità e le chiese di diventare sua sposa.

Dopo il matrimonio, che fu celebrato con una grande festa, i due giovani trascorsero pochi giorni felici insieme.

Una mattina, mentre Trasimeno si bagnava nelle acque agitate del lago, una grande onda lo travolse e scomparve.

Invano Egille chiamò e cercò a lungo lo sposo, egli non rispose. Sembrava dissolto in ogni goccia d’acqua, come se il lago avesse voluto oltre che il suo corpo anche il suo nome.


Agenda

<<

2020

 

<<

Août

 

Aujourd'hui

LuMaMeJeVeSaDi
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
Aucun évènement à venir les 6 prochains mois